Partecipa anche tu!

HANNO VISITATO IL BLOG...

martedì 15 marzo 2011

Broderie Suisse

Salve bloggherine, oggi visitanto il blog di Fee (Le creazioni di Fee) ho scoperto una nuova tecnica di ricamo la Broderie Suisse!!! 

La Broderie Suisse (o "chicken scratch" come è conosciuta negli USA) con le realizzazioni di Maria Concetta Ronchetti, co-fondatrice dell'associazione Arte del Filo che ha lo scopo di diffondere l'arte dell'antico ricamo italiano.
Con le prime due creazioni che presentiamo, i cuscini e il sampler, apriamo le porte ad una tecnica nata per impreziosire i semplici oggetti e abiti di uso quotidiano e che della semplicità fa una vera e propria arte, creando ricami dall'effetto davvero delicato e raffinato.
Il nome "Broderie Suisse" significa "Ricamo Svizzero" e della regione elvetica riprende proprio i colori bianco e rosso e le stoffe quadrettate in lino o cotone. 
E' proprio su tessuto a quadretti che si realizza questa particolare tecnica di ricamo. Il classico è il quadrettato rosso bordeaux dal quadretto piccolo (0,5 cm), ma ci si può sbizzarrire con nuovi colori più "moderni" e quadrettature più ampie.
Con questa prima selezione, uniamo ai lavori di Maria Concetta i tessuti in 100% cotone tinto in filo della italianissimaGrigoletto Filati, bei tessuti quadrettati presentati in vari colori ai quali presto se ne aggiungeranno di nuovi.

Il ricamo si esegue utilizzando filato ritorto ad un capo come il perlé (DMC o Venus ) o il ritorto (Retors d'Alsace), in grandezza 8 o 5 a seconda della grandezza del quadretto. Per i quadretti da 0,5 cm si utilizzano perlé e ritorto n. 8. Il colore classico è il bianco. Naturalmente niente vieta di "scatenare" la fantasia, utilizzando filati di colore diverso, sfumati, tinti a mano, sempre abbinati alla necessaria stoffa quadrettata.
I punti base utilizzati sono il punto croce doppio, il punto filza e il cerchio, da soli e/o combinati tra di loro. Tali punti devono essere eseguiti in passaggi successivi, seguendo la quadrettatura del tessuto che deve essere tenuto ben teso, magari con l'aiuto di un telaio, ed eseguiti secondo un ordine ben preciso per mantenere bello e pulito anche il retro del lavoro.
Un ricamo alla portata di tutte le ricamatrici: le più esperte troveranno il piacere di una nuova tecnica, quelle alle prime armi avranno la soddisfazione di un bel lavoro realizzato in tempi abbastanza brevi.
Ho trovato anche questo schema:

2 commenti:

grazie per il commento!